Collaborazioni

Antiqua farina collaborazione

Antiqua è una farina macinata a pietra a filiera corta certificata che nasce solo da grani piemontesi provenienti da 45 aziende agricole riunite in un solo consorzio di garanzia che seleziona soltanto terreni lontani da città, autostrade e fabbriche nel rispetto di un disciplinare di produzione per ottenere grani a residuo zero, lavorata da un mulino che risparmia circa 150 ton di CO2 ogni anno grazie a 1600 mq di pannelli fotovoltaici e che garantisce rigidi controlli qualitativi ed igienico-sanitari anche grazie ad una selezione ottica che scansiona ogni chicco di grano attraverso otto fotografie. Sono orgogliosa di aver potuto testare questo farina perché rispecchia tutti i canoni che io ricerco nella preparazione delle mie ricette, la farina Antiqua infatti conserva tutti gli elementi nutrizionali del grano per la presenza di crusca e del germe contenuti nello strato aleuronico del chicco (lo strato proteico in aderenza alla crusca) che grazie alla macinazione a pietra rimangono nella farina. Le farine Antiqua hanno ottenuto una certificazione questo significa che  “qualcuno”, nell’interesse del consumatore, verifica che quello che le aziende dichiarano siano suffragate da fatti certi, da controlli accurati e che i prodotti immessi sul mercato abbiano le garanzie promesse. Questi “qualcuno” sono gli Enti di certificazione: organizzazioni stabili di controllo, che verificano, ispezionano, garantiscono che i prodotti e i processi come anche le garanzie igieniche, la filiera o le condizioni ambientali di lavoro vengano tutti rispettati.
Le società internazionali SGS e DNV hanno certificato  l’azienda  Molini Bongiovanni ed il prodotto Farina Antiqua.foto-1
Quando ho aperto il sacco della farina Antiqua ho sentito profumo di grano,  la farina finissima e lievemente ambrata, durante la lavorazione ho notato la maggiore capacità di assorbire acqua, l’impasto ha assunto un color nocciola e il profumo era molto intenso, durante l’assaggio ho sentito il sapore del grano in bocca. Le differenze organolettiche tra Antiqua tipo 1 e Antiqua tipo 2 sono dovute ad differente tasso di abburattamento (setacciatura) dopo la macinazione a pietra. Per cui la tipo 1 e più chiara e similare alle farine commerciali tipo 0 o 00. La tipo 2 è più scura e contiene una maggior quantità di tegumenti della crusca e del germe, quindi un gusto più marcato ed un aspetto più riconoscibile.

Le farine della linea Antiqua contribuiscono ad uno stile di vita più sano, perché conservano tutti gli elementi nutrizionali del chicco in quanto con la macinazione a pietra, per la presenza di tegumenti della crusca, del germe e dello strato aleuronico del chicco (lo strato proteico in aderenza alla crusca) la farina risulta essere:

  • ricca di fibre solubili e insolubili (per favorire la motilità intestinale)
  • ricca di tocoferoli: antiossidanti naturali (per combattere i radicali liberi e prevenire l’invecchiamento delle cellule)
  • ricca di vitamina E (per aumentare il potere antiossidante)
  • ricca di sali minerali (per il benessere dell’organismo)
  • povera di carboidrati (per diminuire il potere calorico)

Tutti i dati sono confermati da analisi chimiche effettuate presso laboratori ufficiali.

Il risultato è una linea di farine dal profilo nutrizionale esemplare e dal gusto inconfondibile, ve le consiglio vivamente. Vi lascio i riferimenti:

Antiqua è un prodotto di Molini Bongiovanni S.p.A.
Via Volta, 9 Cambiano
Tel. +39 011.9442292
Email info@antiquafarina.it
Sito internet: http://www.antiquafarina.itFARINA-ANTIQUA